Il sognatore

Così tante trasformazioni
così tanti anni
e lune che giocano nel cielo
eppure, sempre io
questo io incatenato
lo stesso attore, lo stesso copione?

No, mai uguale
cambia la luna e cambia il riflesso
specchio infranto, migliaia di identità
tanti io, tutti diversi
tutti ugualmente reali!

Io non c’è
solo un nome che diamo all’incessante scorrere
quando tentiamo di bere l’oceano
con un bicchiere di plastica

Così tante storie su questo palcoscenico
così avvincenti!
Sogniamo un sogno senza fine
chi crede di svegliarsi è solo un altro sogno
gocce di vapore sullo specchio infinito del tempo
Sogniamo un sogno
ma non c’è
il sognatore

L. B.

Immagine: Enrico Imoda, “The medium Linda Gazzera , Materialization of a Young Woman”, 1909.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *