La guerra tra gli opposti è la distruzione di entrambi.

L’essere umano, da sempre, cerca di schierarsi in una categoria per eliminare, limitare o ‘trasformare’ l’altra.

Questo tentativo è innaturale e distruttivo, perché eliminato il bianco si elimina anche il nero.

Ecco perché più si tenta di essere puri e casti, e più si diventa repressi e pericolosi.
Più si cerca di essere positivi e più ci si sente dissociati e falsi.
Più si cerca di essere simpatici e più si diventa antipatici.
Più si cerca di essere ‘se stessi’ e più si diventa una caricatura.

Ogni opposto, se portato allo stremo, si trasforma nel suo apparente antagonista.

Quando vogliamo possedere e mantenere la felicità diventiamo ansiosi di perderla, mentre se vogliamo provare piaceri sempre più intensi questi si tramutano in dolore.

Allora cosa fare?
Smettere di fare e capire!

Usare la famosa intelligenza di cui l’essere umano si vanta tanto, e mentre parla di alta filosofia, religione e scienza, continua a distruggersi da solo.

Cosa succede se si tira l’estremità di un elastico per allontanarsi dall’altra? l’elastico o si spezza, o ci finisce in faccia per effetto fionda.

Ecco cosa l’uomo intelligente ed evoluto fa da secoli; Anziché godersi la vita nella sua totalità e ammirare questo perfetto equilibrio, decide di ‘tirarla’ fino a distruggersi e ammalarsi.

Un pensiero su “La guerra tra gli opposti è la distruzione di entrambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *